http://scis.uai.it/cielomese/cielo_marzo_2007.htm

IL CIELO DEL MESE

- MARZO 2007 -



Rubrica a cura dello SCIS
UAI - UNIONE ASTROFILI
ITALIANI - www.uai.it
SCIS - Servizio per la Cultura
e l'Informazione Scientifica

http://scis.uai.it   scis@uai.it

SOLE

Si trova nella costellazione dell'Acquario fino al giorno 12, quando passa nella costellazione dei Pesci.
Alle ore 2 di domenica 25 marzo entra in vigore l'Ora Estiva (o "Ora Legale").
Gli orologi, fino al 28 ottobre, segneranno 1 ora in più rispetto al TMEC (Tempo Medio dell'Europa Centrale).
  • 1 marzo: il sole sorge alle 6.48; tramonta alle 18.02
  • 15 marzo: il sole sorge alle 6.25; tramonta alle 18.18
  • 31 marzo: il sole sorge alle 6.57; tramonta alle 19.36 (* ora legale)
La durata del giorno aumenta di 1 ora e 25 minuti dall'inizio del mese.

EQUINOZIO DI PRIMAVERA: il 21 marzo - alle ore 01.07.

(Gli orari indicati sono validi per una località alla latitudine media italiana).

LUNA

Le Fasi:
  • Luna piena il 3
  • Ultimo quarto il 12
  • Luna nuova il 19
  • Primo quarto il 25

3 MARZO: ECLISSE TOTALE DI LUNA
Dopo una lunga attesa - l'ultima volta si era verificata il 28 ottobre 2004 - finalmente si ripresenta l'occasione di osservare un'eclisse totale di Luna.
Il fenomeno avrà inizio nella tarda serata del 3 marzo e terminerà nelle prime ore del giorno 4.
La tabella indica gli orari delle varie fasi dell'eclisse:
FASE
ORARIO
Inizio Eclisse di Penombra
21h 16m
Inizio Eclisse
22h 30m
Inizio Totalità
23h 43m
Massimo dell'Eclisse
00h 20m
Fine Totalità
00h 58m
Fine Eclisse
02h 11m
Fine Eclisse di Penombra
03h 25m

Ulteriori dati sono consultabili alla pagina web: http://sunearth.gsfc.nasa.gov/eclipse/OH/image1/LE2007Mar03-Fig1.GIF

Osserviamo insieme l'eclisse di Luna!

La Luna Rossa
Serata osservativa pubblica nazionale dedicata all'eclisse totale di Luna.
L'UAI per l'occasione attiverà un collegamento con "Il Cielo in Diretta", l'iniziativa UAI-Corriere della Sera per avvicinare all'Astronomia via Internet.
Ulteriori informazioni saranno disponibili su http://divulgazione.uai.it/ e su http://astroiniziative.uai.it/, dove sarà possibile consultare l'elenco delle iniziative allestite dalle associazioni astrofili locali.


OSSERVABILITÀ DEI PIANETI

Mercurio: il mese di marzo è abbastanza favorevole per tentare di scorgere il pianeta al mattino, poco prima dell'alba, sull'orizzonte orientale.
La massima elongazione mattutina - pari ad una distanza angolare dal Sole di oltre 27 - sarà raggiunta il giorno 22.

Venere: La distanza angolare tra il brillante pianeta e il Sole si incrementa ulteriormente. Cresce quindi ancora il tempo a disposizione per osservarlo nelle prime ore della sera, dopo il tramonto del Sole.
Per circa tre ore potremo seguirlo mentre si avvia a tramontare sull'orizzonte occidentale.
Venere compie un percorso attraverso la costellazione dei Pesci e buona parte dell'Ariete.

Marte: le condizioni di osservabilità sono molto simili a quelle del mese precedente. Si può individuare il pianeta ad oriente, prima dell'alba, dove anticipa di circa due ore il sorgere del Sole.
Marte attraversa quasi per intero la costellazione del Capricorno.

Giove: il pianeta gigante prosegue il suo lento cammino, in attesa di poterlo rivedere comodamente nelle ore serali.
Dovremo però attendere un paio di mesi. Per il momento dovremo lasciar passare la mezzanotte e solo per circa 4 ore prima dell'alba potremo seguire il luminoso pianeta, inizialmente a Sud-Est, fino a vederlo culminare a Sud poco prima del sorgere del Sole.
Giove si trova nella costellazione dell'Ofiuco.

Saturno: dopo l'opposizione dello scorso 10 febbraio, le condizioni di osservabilità del pianeta rimangono ottimali ancora per tutto il mese.
Nelle prime ore della notte potremo vederlo elevarsi alla massima altezza sull'orizzonte meridionale. Saturno si trova nella costellazione del Leone, dove resterà per tutto l'anno.

Urano: il pianeta è inosservabile.
Il 5 marzo si troverà in congiunzione con il Sole.
Dovremo attendere la fine del mese per poterlo osservare nuovamente, stavolta nel cielo mattutino, prima dell'alba.
Urano si trova ancora nella costellazione dell'Acquario, dove rimarrà tutto l'anno.

Nettuno: Situazione simile a quella di Urano.
Dopo la congiunzione del mese scorso è ancora immerso nel chiarore della luce solare.
Solo a fine mese sarà possibile individuarlo poco prima dell'alba.
Ricordiamo però che Nettuno è invisibile a occhio nudo: per osservarlo è necessario almeno un binocolo.
Si trova nella costellazione del Capricorno.

Plutone [pianeta nano]:
Preso atto della decisione della IAU (International Astronomical Union) - Praga, agosto 2007 - in merito alla riclassificazione di Plutone, www.uai.it/index.php?tipo=A&id=1300, per il momento abbiamo scelto di mantenere comunque lo spazio dedicato all'ex-pianeta nella nostra rubrica.

È osservabile per alcune ore nella seconda parte della notte, verso Sud-Est. Si trova nella costellazione del Sagittario. Per individuarlo è indispensabile l'uso del telescopio.


CONGIUNZIONI:

Luna - Saturno: la sera del 1 marzo la Luna, quasi piena, sarà in congiunzione con Saturno nella costellazione del Leone, nei pressi del confine con il Cancro (vedi mappa).
Per chi avrà la costanza di attendere le ore che precedono l'alba del giorno 2, sarà possibile assistere all'occultazione di Saturno da parte della Luna.
Nel paragrafo seguente indichiamo in dettaglio gli orari del fenomeno.

Occultazione di Saturno da parte della Luna: In questo mese di marzo, intorno alle 4 del mattino del giorno 2, si verifica la prima occultazione di Saturno, (la seconda avverrà in orario più favorevole nel mese di maggio).

Gli orari di inizio e fine dell'evento astronomico (ora locale)

Milano: entrata ore 03.51.55 - uscita ore 04.15.26
Roma: entrata ore 03.59.46 - uscita ore 04.20.55
Palermo: Inizio ore 04.17.16 (L'occultazione è radente)

Luna - Giove: prima dell'alba del 12 marzo la Luna all'ultimo quarto e Giove sorgeranno insieme nella costellazione dell'Ofiuco, poco a sinistra dello Scorpione (vedi mappa).

Luna - Venere: poco dopo il tramonto del Sole del giorno 21, sull'orizzonte occidentale, si potrà tentare di scorgere una sottilissima falce di Luna (ad appena due giorni dalla luna nuova) a breve distanza dal luminoso pianeta Venere, nei pressi del limite tra le costellazioni dei Pesci e dell'Ariete (vedi mappa).

Luna - Saturno: la sera del 28 marzo si ripete la congiunzione tra Luna e Saturno, ancora nella costellazione del Leone, nei pressi del confine con il Cancro (vedi mappa).


COSTELLAZIONI

Il cielo è ancora dominato dalle grandi costellazioni invernali: rispetto al mese di febbraio le troveremo però più spostate verso sud-ovest, mentre nelle prime ore della notte nel cielo orientale fanno la loro apparizione le grandi costellazioni zodiacali del Leone e della Vergine.
Percorrendo lo zodiaco troviamo anche la piccola e debole costellazione del Cancro a separare i Gemelli dal Leone. Sempre inconfondibile Orione, con le tre stelle allineate della cintura (da sinistra: Alnitak, Alnilam e Mintaka) ed i luminosi astri Betelgeuse (rossa) e Rigel (azzurra).

Nella stessa zona di cielo troviamo le costellazioni del Toro con la stella rossa Aldebaran, la costellazione dell'Auriga con la brillante stella Capella, i Gemelli con le stelle principali Castore e Polluce.
A sinistra in basso rispetto ad Orione, nella costellazione del Cane Maggiore, risplende Sirio, la stella più luminosa del cielo.
Più alto sull'orizzonte rispetto a Sirio, poco al di sotto dei Gemelli, si può facilmente riconoscere un'altra stella luminosa, Procione, del Cane Minore.

Il cielo meridionale, al di sotto della fascia zodiacale, è invece povero di stelle brillanti: con l'aiuto di una mappa si possono riconoscere le costellazioni dell'Unicorno, dell'Idra e, vicino alla Vergine, il Cratere.
L'Orsa Maggiore sarà il nostro riferimento per il cielo settentrionale; tracciando una linea, prolungamento verso sinistra del segmento che unisce le stelle Merak e Dubhe (si veda la mappa del cielo a Nord), troveremo la Stella Polare.
A Nord-Ovest troviamo Cassiopea con la sua caratterisitica forma a "W"; tra Cassiopea e il Toro troviamo la costellazione del Perseo.
A Nord-Est, sotto l'Orsa Maggiore ed a sinistra della Vergine, vedremo invece sorgere la costellazione del Bootes, caratterizzata dalla particolare forma ad aquilone.


Per ulteriori approfondimenti sulle costellazioni e le stelle visibili in questo periodo,
consultate la pagina 575 di
Televideo

CARTE DEL CIELO


 

Sfondo
Nero

Sfondo
Bianco

Dettaglio della carta
Orizzonte Nord 15 marzo ore 21:00
Orizzonte Sud 15 marzo ore 21:00
Orizzonte Ovest 15 marzo ore 21:00
Orizzonte Est 15 marzo ore 21:00
Zenit 15 marzo ore 21:00
Congiunzione Luna-Saturno 1 marzo ore 20:00
Congiunzione Luna-Giove 12 marzo ore 4:00
Congiunzione Luna-Venere 19 marzo ore 19:20
Congiunzione Luna-Saturno 19 marzo ore 20:00

 


CALENDARIO DEI FENOMENI ASTRONOMICI - MARZO 2007


Calendario dei principali fenomeni astronomici del mese di mARZO 2007, tratto dall'almanacco astronomico dell'Unione Astrofili Italiani

Data Ora (TU) Vis./Occ

Evento

01/03 00:31
*
01/03 * La Luna occulta l'ammasso del Presepe
02/03  
Congiunzione/Occultazione Luna - Saturno - vedi sopra
02/03 20:38 */occ
La Luna occulta Regolo (Alpha Leo) - distanza +1°07'
03/03-04/03 *  
Eclissi di Luna: vedi sopra per gli orari dell'evento
03/03 23:17
Luna Piena
04/03  
Sole: inizio della rotazione di Carrington n. 2054
05/03 15:00  
Urano in congiunzione con il Sole, distanza -0°44'
06/03 10:36

Luna in congiunzione con Porrima Porrima (distanza -5°35')
06/03 16:00  
Urano alla massima distanza dalla Terra (21,081 UA)
07/03 03:38  
Luna all'apogeo (distanza 405.852 km, diametro 29'27")
07/03 10:00 *
Mercurio stazionario in Ascensione Retta
07/03 10:59  
Luna in congiunzione con Spica (Alpha Vir) (distanza -1°20')
11/03 06:14 */occ
Lunain congiunzione con Antares (Alpha Sco) - distanza -0°42'
12/03 00:19  
Luna in congiunzione con Giove - distanza -6°01'
12/03 03:54  
Luna Ultimo Quarto
13/03 05:24 *
Luna congiunta a Kaus Media
15/03 12:00  
Mercurioal nodo discendente
16/03 01:26  

Luna in congiunzione con Marte (distanza -1°52')
16/03 13:08 *

La Luna è congiunta a Nettuno (distanza -2°13'>
16/03 13:00  
Venere al nodo ascendente
16/03 19:22  
Luna congiunta a Deneb Algiedi
17/03 03:05  
Luna occulta mercurio (distanza -1°23')
18/03 06:51  
Luna in congiunzione con Urano (distanza +0°45')
19/03 02:42  
Luna Nuova
19/03 18:42  
Luna al perigeo, distanza 357.818 km dalla Terra, diametro 33'24"
21/03 08:56 *
Luna congiunta a Sheratar (distanza -5°)
21/03 14:39 *
Luna in congiunzione con Venere (distanza +3°59')
22/03 02:00  
Mercurio alla massima elongazione (27°44' W)
23/03 06:38  
Luna occulta le Pleiadi (distanza +1°38')
24/03 20:51 */Occ
Luna in congiunzione con Elnath - distanza -0°09'
25/03 07:00 *
Marte in congiunzione con Nettuno
25/03 18:16  
Luna : primo quarto
25/03 20:01  

Mercurio all'Afelio, distanza 0,467 UA
27/02 05:19  
Luna in congiunzione con Polluce (distanza -2°23')
28/03 06:08  
Luna in congiunzione con l'ammasso del Presepe (distanza +1°50')
29/03 04:11  
Luna in congiunzione con Saturno (distanza +1°12')
29/03 17:00  
Marte in congiunzione con Deneb A. (distanza +1°28')

Avvertenze:
1 - I calcoli sono eseguiti con riferimento a un sito avente latitudine 42° Nord e longitudine 12° Est, che è un luogo vicino a Roma sulla costa tirrenica tra Santa Marinella e Ladispoli.
2 - Le rotazioni sinodiche di Carrington rappresentano il momento in cui il meridiano fondamentale del Sole passa per il punto centrale del disco solare.
3 - Tutti gli orari sono dati in Tempo Universale, che rispetto all'ora italiana differisce di un'ora in meno quando c'è l'ora solare e di due ore in meno quando c'è l'ora legale.
4 - A fronte della Luna Nuova è stata data anche la minima distanza angolare geocentrica tra i centri della Luna e del Sole al momento della congiunzione. Se il valore dell'angolo è positivo, significa che la Luna passa a Nord del Sole, altrimenti significa che la Luna passa a Sud.
5 - A fronte delle congiunzioni è stata indicata con il termine " distanza" la distanza angolare dei due corpi celesti durante la congiunzione.
6 - La colonna "Vis./Occ" indica con l'asterisco che la congiunzione visibile sul territorio italiano (in tal caso, dall'orario della congiunzione possibile desumere se il fenomeno si verifica di giorno o di notte) e con la sigla "Occ" che la Luna occulta l'oggetto in qualche parte della Terra.


DALLO SPAZIO: ARRIVI E PARTENZE


CALENDARIO DEGLI EVENTI ASTRONAUTICI - MARZO 2007

Riportiamo di seguito l'elenco degli eventi astronautici che avranno luogo nel mese di marzo 2007, secondo fonti ufficiali NASA - ESA.

 


Data

Evento

10/03 Cassini-Huygens: 26° flyby di Titano, durante il quale verrà studiata la composizione dell'atmosfera con il Ion and Neutral Mass Spectrometer (INMS) per determinarne i componenti essenziali e gli ioni presenti.
26/03 Cassini-Huygens: 27° flyby di Titano, nel corso del quale verrà utilizzato il Radio Science Subsystem per osservare l'emisfero Sud di Titano