Stella doppia del mese di luglio 2020

Da Commissione Divulgazione - Unione Astrofili Italiani.

(Differenze fra le revisioni)
Pasqua (Discussione | contributi)
(Creata pagina con '=<div style="text-align: center;">Una doppia al mese - Luglio 2020 - Csi Scorpii</div>= 400px {|align="cente…')

Versione corrente delle 20:18, 17 feb 2020

Una doppia al mese - Luglio 2020 - Csi Scorpii


Csi Scorpii
Componente AR (2000) Dec (2000) magnitudine separazione AP
STF 1998 AC 16 hh 04.4 mm -11° 22' 4.9/7.3 7.9" (2007) 41° (2007)


La Csi Scorpii è un sistema complesso, che il Washington Double Star Catalog classifica come sistema quintuplo riportando i dati seguenti.


Componente Alias Coordinate (2000) m1 m2 separazione" AP° Anno
STF 1998 AB Xi Sco 16044-1122 5.16 4.87 0.9 351 2008
STF 1998 AC 16044-1122 4.9 7.3 7.9 41 2005
STF 1998 BC 16044-1122 5.3 7.3 6.3 49 2004
STF 1999 AB 16044-1127 7.52 8.05 11.8 99 2007
STF 1999 AC 16044-1127 7.52 11 83.4 84 1999
STF 1999 AD ABT12 16044-1127 7.52 4.36 278.5 351 2008
STF 1998 BC 16044-1127 8.05 11 72 82 1999


La catalogazione è tale per cui la compomente D della STF1999 coincide con la componente A-B della STF1998 (Xi Sco).

La tabella presente i dati come nel Washington Double Star Catalog (WDS).

Le coordinate sono date in AR (hh mm e il primo decimale) e Declinazizone (° 1) con il segno della declinazione come separatore.

Accanto ai dati di ogni componente è riportato l'anno della misura accreditata più recente - nella versione completa del catalogo, scaricabile dal web, viene anche fornita pa prima misura archiviata (separazione, angolo di posizione ed anno di osservazione).

Il WDS è da considerarsi come fonte primaria dei dati sulle stelle doppie: tante liste di osservazione riportano spesso dati molto vecchi (e per molte stelle non fa nessuna differenza) o inesatti (e questo fa la differenza!).


Il catalogo WDS completo si può scaricare dall'apposita sezione dell'Osservatorio Navale di Washington.


Nel 1878 Flammarion, nel “Catalogue des étoiles doubles et multiples” riferisce che Struve 1998 era stata erroneamente nominata da Flamsteed come la stella numero 51 della costellazione della Bilancia.


Sempre Flammarion scrive che: “A e B formano un sistema orbitale con un movimento molto rapido dove il piano orbitale è molto inclinato. La componente B ha raggiunto (1878) il punto dove W. Herschel la misurò per la prima volta nel 1782”.


Doberck, nel 1877, calcolò in 96 anni il loro periodo orbitale.


Il movimento della componente C, invece, è estremamente difficile da interpretare. Essa sembra avere un movimento retrogrado rispetto alle due compagne, ma dalle misure calcolate da Herschel, sembra non far parte del sistema.


Anche l’Ammiraglio Smyth nel “A cycle of celestial object”, annota che, erroneamente, Flamsteed gli diede il nome di Xi Librae, perché aveva seguito le indicazioni sbagliate di Bayer, mentre in realtà si trattava di Xi Scorpii.



(Nota a cura di Paolo Morini e Giuseppe Micello)


Mappa per l'individuazione della Xi Scorpii e della sottostante STF 1999


Mappa per l'individuazione della Xi Scorpii e della sottostante STF 1999



Disegno dei sistemi Xi Sco e STF 1999 eseguito da Giuseppe Micello



Rappresentazione di Xi Sco e STF 1999 osservati con un rifrattore da 102 mm di diametro a 137 ingrandimenti, dall'astrofilo Kenichi Kushida



Rappresentazione di Xi Sco osservata con un telescopio da 250 mm a 428 ingrandimenti dall'astrofilo Kenichi Kushida



Immagine della STF 1999 ottenuta con il software Aberrator



Orbita apparente della coppia STF 1998 AB con indicate le posizioni dal 2010 al 2050



Orbita apparente della coppia STF 1998 AC con indicate le posizioni dal 2000 fino al 2200, a intervalli di 50 anni


Ringraziamo:

l'editore Legenda che ci ha consentito di utilizzare le mappe dell'Atlante del Cielo per la rubrica delle stelle doppie.

l'astrofilo Cor Berrevoets, autore del programma Aberrator con cui si possono realizzare, fra le molte cose possibili, schematizzazioni delle immagini offerte dalle stelle doppie al telescopio.

l'astrofilo Kenichi Kushida per l'uso dei suoi disegni ed immagini telescopiche di stelle doppie e l'astrofilo Kazumi Funakoshi per il supporto tecnico.

l'astrofilo Toshimi Taki per il bellissimo "Atlante delle stelle doppie" e per il suo programma di calcolo per la rappresentazione delle orbite apparenti delle stelle doppie.


Per saperne qualcosa in più sulle Stelle Doppie ...

Strumenti personali